Copertina "Electron"

Electron, il framework per le app desktop con i linguaggi del web.

Sviluppare dei programmi per desktop multipiattaforma è oggi possibile con Electron, il framework che sfrutta i linguaggi del Web.

Conosci Electron? No? Bene, sei capitato nell’articolo giusto perché nel post di oggi ti parlerò di questo framework, ti spiegherò cos’è e cosa puoi svilupparci.

Il Web e l’informatica si stanno evolvendo e sono sempre più distanti da quello che erano originariamente. Recentemente uno dei trend più in crescita è quello associato alle applicazioni web: applicazioni che sfruttano i linguaggi del web, ma che oggi esistono anche contesti esterni alla navigazione in senso stretto, che si integrano nel sistema operativo, utilizzabili come qualsiasi altro programma in ambito desktop e qualsiasi altra app nativa in ambito mobile.

Electron è uno di questi framework che sfruttano i linguaggi del web come HTML, CSS e Javascript e che permettono di sviluppare applicazioni desktop multipiattaforma.
L’esempio più famoso di programmi sviluppati con questo framework è Atom, l’editor open source di GitHub.

Come funziona Electron?

Il framework si basa essenzialmente su due progetti: NodeJS e Chromium.
Del primo te ne ho già parlato qualche settimana fa, mentre il secondo è il progetto open source su cui si basa Chrome. Avviando il programma noi richiamiamo un’istanza di Chromium alla stregua di un apertura di una pagina web, cercando un file JS, il tutto appoggiandosi a Nodejs come server. Abbiamo già parlato della differenza tra i linguaggi lato-client e lato-server ricordi?

Il vantaggio è lampante: hai la possibilità di sviluppare con un solo codice, programmi che funzionano indipendentemente dal sistema operativo in uso: sia esso Windows, MacOS o una distribuzione GNU/Linux il vostro programma sviluppato con Electron funzionerà senza problemi. Non hai bisogno di avviare un app remota per avere i vantaggi di un server, perché ci pensa NodeJS a fornirtelo, quindi non hai bisogno di una connessione online per usare il tuo programma.

Non solo Atom

All’inizio dell’articolo ti ho citato Atom, perché è un editor che sta riscuotendo successo ma ci sono anche altri progetti molto interessanti sviluppati con Electron: Slack,il progetto che unisce team di lavoro in chat è uno di questi, così come anche Visual Studio Code.

L’intero progetto è rilasciato sotto la licenza MIT, il che ci permette di poter modificare a nostro piacimento il programma e ridistribuirlo/venderlo.

Scaricando il pacchetto di demo delle API e avviandolo la schermata che ci troveremo davanti sarà questa:

Interfaccia Electron Demos
Interfaccia Electron Demos

Vedremo quindi tutta una serie di cose che possiamo realizzare, la piattaforma di riferimento e il codice di esempio col quale realizzarlo.

Immagine Un esempio demo
Un esempio

Potrete in poco tempo, e senza dover imparare un nuovo linguaggio di programmazione creare programmi moderni e interessanti e sopratutto multipiattaforma.

Un semplice Hello Word in Electron
Un semplice Hello Word in Electron

Conclusione

Abbiamo visto cosa sia in grado di fare Electron, prossimamente realizzeremo un semplice programma come questo Hello Word così da prendere familiarità col framework.
Hai delle curiosità o dei dubbi? Chiedi pure!

Seguimi sui social! Come? Puoi seguire la pagina su Facebook, Google Plus, Twitter e su Linkedin.