Copertina articolo "Novità di Bootstrap 4"

Le principali novità di Bootstrap 4.

Bootstrap 4 sarà la nuova versione del popolare Framework per il responsive design. Quali sono le principali novità di questa versione?

Bootstrap è il Framework che chi sviluppa sul web conosce per fama o esperienza!

Nato dal team di Twitter, questo programma ci permette di rendere responsive i nostri progetti, di farli adattabili in relazione al dispositivo che l’utente usa per navigare il nostro sito, il cosiddetto responsive design lavorando server side anche grazie all’utilizzo di JavaScript e JQuery.

La versione ad oggi rilasciata come stabile è la 3, ma già da diversi mesi troviamo disponibile la versione 4, ormai sempre più vicina al rilascio.

Media query: habemus landscape.

Scheda Media Query Extra Small di Bootstrap 4
Scheda Media Query Extra Small di Bootstrap 4

Una delle novità più attese e richieste dagli sviluppatori è l’aggiunta della media query relativa a smartphone e tablet in landascape. Infatti ad oggi le media query relative alla versione 3 hanno un grosso limite: Sotto i 768 pixel si entra nelle “xs”, ovvero nella fascia di device che riguarda gli smartphone la cui larghezza del display è definita “Extra small”.
Questo però oltre a contenere un grossa fetta di smartphone limita anche i tablet e gli stessi smartphone in landascape ad avere tutti la stessa disposizione degli elementi, rinunciando a tantissimi pixel e a allo sviluppo di un layout più confortevole in quella modalità.

Con questa nuova media query abbiamo un nuovo breakpoint a 576 pixel, andando a coprire appunto una necessità importante. Portrait e landascape potranno avere un layout distinto.

Sass, rem e Internet Explorer.

Per chi utilizza Bootstrap nei propri progetti sa benissimo che le modalità di Download proposte sono divers. Una di queste propone il progetto con un preprocessore che genera il css. Fino ad oggi la versione 3 vede Less come preprocessore CSS, mentre dalla versione 4 si passa a Sass!

Le unità di misura passano dai pixel, alle unità di misura relativa, i rem. Questo ci permette di poter dimenticare tutti quei problemi di adattamento delle grandezze a seconda del breakpoint all’interno del quale ci troviamo.

Con la nuova versione poi, Bootstrap da l’addio al vecchio Internet Explorer 8, non compatibile con i CSS3. Chi lavora nel settore da benissimo quanto il cross browser sia sempre una questione delicata. Meno versioni di browser in campo, meno problemi.

Plugin Javascript

Tutti i plugin per questa nuova versione del framework sono stati riscritti in ES6 per sfruttare al massimo gli ultimi miglioramenti di Javascript.

Per ora…

Il progetto è stato ufficialmente rilasciato in Beta, le novità dovrebbero quindi essere tutte consolidate e si passa al bugfixing prima dell’imminente rilascio in versione stabile.
Ti lascio i link alla pagina ufficiale del progetto e alla pagina relativa allo sviluppo della versione 4.

E tu usi Bootstrap? Cosa ne pensi di questo framework e quali pensi siano le novità più importanti?

Seguimi sui social! Come? Puoi seguire la pagina su Facebook, Google Plus, Twitter e su Linkedin.