Copertina articolo "Perché devi curare la tua presenza online?"

Perché devi curare la tua presenza online?

In un mercato come quello del Web in costante crescita curare la propria presenza online è essenziale per cogliere tutte le opportunità che Internet può darti. Perché dovresti iniziare il prima possibile?

Chi ancora non ha capito le potenzialità del web, reputa internet e i social network un luogo virtuale dove riversare un parte della propria vita ed un posto dove poter passare del tempo.

Il Web è oggi più che mai di vitale importanza per aziende e professionisti, permette di mettere in contatto realtà altrimenti distanti. I social in questo scenario occupano un ruolo di primo piano, permettono una comunicazione veloce, diretta tra consumatori e aziende, tra professionisti e clienti. E’ quindi di vitale importanza curare la presenza online, occuparsi della brand reputation, studiare una strategia per centrare gli obiettivi.

Il perché è presto detto: Se non sei online, semplicemente non esisti (o quasi) per il mondo del lavoro, sia che tu stia cercando lavoro, sia se vuoi far conoscere la tua azienda.

Le nuove figure professionali del Web.

Il Web è cresciuto e di pari passo sono nate diverse figure professionali specializzate nell’ambito digitale. Il social media manager è una di queste. Pubblicare sui social per curare il proprio brand e nutrire la propria community non è come scrivere gli auguri di compleanno sui social ad un amico: occorrono tempismo e reattività, una strategia per la pubblicazione di contenuti che trasmettano un messaggio o i valori dell’azienda. Basta un solo post sbagliato e mesi se non anni di strategia e di lavoro vengono gettati al vento. Sono nate quindi tutta una serie di figure professionali per far fronte alle richieste di un mercato in crescita come quello del web.

Un settore in crescita

Non ci credi? Pensi che i dati dicano il contrario? Ho fatto una breve ricerca su Google Trends per comprendere l’interesse verso un argomento come quello legato al Social Media Marketing, l’ho filtrato prendendo ad esame gli ultimi due anni, solo in Italia.

Come puoi vedere l’andamento è in crescita con costanti picchi d’interesse. La cosa è ancora più evidente se allarghiamo la ricerca agli ultimi quattro anni.

Un altro aspetto molto interessante è che tutto questo internet in Italia ha raggiunto l’88,7% della popolazione come possiamo leggere da un recente post di Digitalic basato sui dati di un indagine di Audiweb.
L’Italia è online, non essere presente significa negarsi tantissime opportunità.

Non solo i social

In questo scenario non sono solo i social a decretare il successo online, ma esistono tantissimi altri i canali su cui studiare e impostare la propria strategia. Il Blogging permette di raccontare il tuo brand, la passione che spinge la tua figura professionale o la tua azienda, dà modo di raccontare i tuoi valori e di coinvolgere il pubblico.
Raccontare, scrivere, emozionare. sono solo alcuni degli obiettivi di figure professionali come il copywriter e il content manager e lo stroyteller. Gestire, dialogare, coinvolgere sono parole chiavi del community manager. Insomma, ogni obiettivo da raggiungere ha il suo professionista di riferimento.

Il web non è gioco

Ognuna di queste figure può portarti importanti benefici per il tuo business e per la tua carriera professionale. E’ quindi evidente come la visione di un web sinonimo di divertimento e perdita di tempo sia estremamente limitata è superata. Un pensiero, quello che sminuisce il lavoro prodotto con un computer, figlio di una carenza culturale.
Fortunatamente però le cose stanno cambiando.

La tua opinione

Hai mai pensato ai vantaggi del web per la tua attività? Hai provato ad affidarti ad un professionista e vuoi raccontare la tua esperienza? Pensi che ci sia una lacuna culturale che non rende merito a tutte quelle professioni che si svolgono attraverso un computer?
Non perdere tempo e confrontati nei commenti!

Seguimi sui social! Come? Puoi seguire la pagina su Facebook, Google Plus, Twitter e su Linkedin.